Prospettive GBP / USD in vista di Powell Testimony, dati sul PIL del Regno Unito

Prospettive GBP / USD in vista di Powell Testimony, dati sul PIL del Regno Unito

Il Comitato di politica monetaria della Banca d’Inghilterra (MPC) mercoledì (19 marzo) ha aumentato le sue previsioni di crescita per l’economia del Regno Unito al 2,5% e ha presentato una “Dichiarazione sulle aspettative del PIL” (GET). Gran parte della discussione del MPC si è concentrata sull’impatto che il referendum sull’UE potrebbe avere sull’economia, ma il risultato più significativo sarà la successiva decisione della Banca d’Inghilterra di aumentare le sue previsioni per la crescita del PIL del Regno Unito al 2,5%.

La sterlina dovrebbe scendere a un nuovo minimo di cinque anni rispetto al dollaro. Tuttavia, quando l’economia inizia a riprendersi, il potenziale di una crescita crescente nell’economia del Regno Unito per stimolare la sterlina è maggiore della caduta del valore della sterlina.

L’ultima prospettiva GBP / USD in vista di Powell Testimony, dati sul PIL del Regno Unito e previsioni sulla sterlina. È facile intuire che la Banca d’Inghilterra ha cambiato idea e ora prevede un aumento della crescita del PIL del Regno Unito al 2,5%. Ecco uno sguardo più da vicino alle ultime previsioni GBP / USD:

La prima cosa da notare è che il MPC ora considera il cambiamento nella definizione di prodotto interno lordo (PIL) come uno sviluppo significativo. La vecchia misura dipendeva principalmente dall’indice dei prezzi al consumo (CPI), a cui si riferisce la Banca d’Inghilterra.

La nuova misura del PIL è stata scelta come risultato del fatto che comprende sia beni che servizi. Ciò significa che la produzione fisica viene presa in considerazione dall’MPC nonché dalla Banca d’Inghilterra e diventa quindi possibile includere sia i fattori monetari che fiscali nel calcolo del PIL.

Questi cambiamenti significano che la Banca d’Inghilterra è stata in grado di adeguare le sue previsioni per la ripresa economica nel Regno Unito. L’implicazione di questi cambiamenti è che la Banca d’Inghilterra ora pensa che sarà un momento più difficile negli anni a venire, nonostante il fatto che il paese sia in ripresa dalla crisi finanziaria.

Vale la pena ricordare che quando il MPC ha pubblicato le sue previsioni economiche nei primi giorni della crisi finanziaria globale, inizialmente ha messo l’economia del Regno Unito su un percorso di crescita relativamente elevato. Quindi, quando fu chiaro che il paese era in fase di recessione, la Banca d’Inghilterra fu in grado di voltarsi e abbassare le sue previsioni per la ripresa economica.

Anche nelle sue precedenti previsioni di ripresa economica, la Banca d’Inghilterra ora crede che il paese non godrà di un forte tasso di crescita in futuro. Tuttavia, è probabile che il recupero sia più duraturo di quanto non sia stato in precedenza.

Inoltre, le considerazioni di cui sopra sono state rese più credibili alla luce del fatto che la Banca d’Inghilterra e il FMI sono giunti alla conclusione che il Regno Unito deve mantenere le stesse politiche fiscali e monetarie per un po ‘più a lungo. In altre parole, questo risultato ha influenzato le previsioni del MPC per il tasso di crescita del Regno Unito negli anni a venire.

Inoltre, il MPC può anche attribuire un maggiore significato agli eventi che circondano il prossimo referendum sull’UE. Questo è stato il fattore determinante per le previsioni del MPC in quanto non è possibile includere il referendum nel calcolo del PIL perché la ripresa economica dipende in gran parte dalla politica monetaria e dalla politica fiscale.

È chiaro che la ripresa economica nel Regno Unito è stata un elemento cruciale nei recenti movimenti valutari e un’influenza significativa sulle previsioni del MPC per la ripresa economica del Regno Unito. Tuttavia, la previsione di un aumento della crescita del PIL al 2,5% e il conseguente aumento del valore della sterlina probabilmente continueranno per qualche tempo a venire.