Prima la banca centrale più antica del mondo ad uscire dalla politica dei tassi negativi

Prima la banca centrale più antica del mondo ad uscire dalla politica dei tassi negativi

I mercati determinano ciò che è importante se ha a che fare con l’aumento e la riduzione del valore delle attività. La riduzione dell’interesse è quindi pensata per incoraggiare la crescita economica e viene spesso utilizzata per alleviare i periodi di bassa crescita finanziaria. Anche in Svezia si tratta di aumentare l’inflazione. I prezzi target sono generalmente prezzi a breve termine. Il tasso utilizzato per ottenere la valuta locale potrebbe essere basato sul mercato o determinato arbitrariamente dalla banca.

Le commissioni di negoziazione che dovrai pagare possono essere significative. Man mano che i costi di servizio ipotecario diminuiscono, quelli che sono pronti a prendere in prestito anticipano quelli esclusi in virtù del basso reddito o della carenza di lavoro standard. C’è un’enorme quantità di denaro che lava attraverso tali aziende nel tipo di quella garanzia che quelle negoziazioni devono mettere. Potrebbe essere preferibile prestare denaro a una banca o a un governo diverso invece di pagare per assicurarsi che rimanga presso la banca centrale. Si prega di essere consapevoli del fatto che questa garanzia differisce dai fondi del cliente. Le azioni probabilmente aumenteranno in modo significativo. Inoltre, alcune varietà di fondi di investimento devono essenzialmente acquistare debito pubblico, quindi esiste un importo specifico di ciò che è stato definito investimento passivo, indipendentemente dai rendimenti scadenti.

Secondo quanto riferito, la banca centrale svedese sta pensando all’emissione della sua stessa valuta digitale, ekrona, nel tentativo di far fronte al notevole declino dell’uso di denaro nella nazione. Altre banche centrali utilizzano meccanismi simili. Diventa leggermente più strano una volta che il prestatore è una società del settore privato, che normalmente ti aspetteresti di tentare di massimizzare i suoi profitti.

L’opzione di un quadro monetario è strettamente correlata alla selezione di un regime di cambio. Ci sono alcune idee radicali su come affrontare questo. Questa è l’idea fondamentale dietro l’idea del limite inferiore zero. Potresti doverti unire a noi qui per scoprire cosa afferma! Dato che ci vuole tempo per correggere le proprie decisioni di spesa e di determinazione dei prezzi in risposta a una variazione dei tassi di interesse o di altri aspetti delle condizioni finanziarie, come altre decisioni di politica monetaria, tale giudizio dovrà basarsi su una previsione di sviluppi finanziari, non sui problemi attuali. Osserva il mercato per un paio di settimane per avere un’idea del modo in cui la moneta reagisce a determinate ore del giorno e della settimana e del modo in cui risponde per pubblicizzare notizie ed eventi chiave. Tuttavia, vale la pena ricordare i motivi per cui eravamo così vicini al presunto limite inferiore zero nella primissima posizione.

I premi assicurativi arrivano ora e i pagamenti assicurativi prima o poi in seguito. E quindi abbiamo le 3 metriche di cui discuto in questo video. Ci aspetteremmo che la concorrenza si tradurrebbe in un rendimento medio sul prezzo del capitale, il che significa che i rendimenti delle garanzie dovrebbero sovvenzionare l’addebito ai clienti dell’intermediazione reale. In genere una banca centrale controlla determinati tipi di prezzi di interesse a breve termine. Questo, naturalmente, cambia in un mondo di prezzi di interesse a breve termine negativi. Negli anni 2000 c’è stata una tendenza ad aumentare l’indipendenza delle banche centrali come metodo per migliorare la performance finanziaria a lungo termine. Prima che ci possa essere capitale disponibile per gli investimenti, è necessario risparmiare.

La parte valutaria dell’offerta di moneta è molto più compatta della componente di deposito. In molte nazioni, in particolare le nazioni a basso reddito, il meccanismo di trasmissione monetaria non è efficace quanto nelle economie avanzate. Inoltre, prevediamo lo stesso identico effetto nelle attività assicurative. Ci sono alcune altre cose possibili. Inoltre, il fattore limitante chiave per gli investimenti non è troppo il tasso elevato e la dura politica monetaria, ma piuttosto i limiti strutturali e le condizioni del clima degli investimenti, come affermato dal governatore. Non vogliamo avere un rischio, ma non credo che nulla in Giappone guadagnerà denaro ora, afferma Kane. Tutti questi interventi possono anche influenzare il mercato valutario e quindi il tasso di cambio.

La leadership sembra essere assente. La politica può causare alcuni strani fenomeni. La politica macroeconomica mira generalmente a ridurre la disoccupazione involontaria. Queste decisioni politiche non sono gli esempi più sorprendenti. Le dichiarazioni previsionali non sono garanzie di risultati futuri. La vera risposta politica ha assunto forme diverse da nazione a nazione. Un segnale forte da parte dei responsabili politici che sono pronti a utilizzare attivamente il NIRP potrebbe creare sostanziali riduzioni dei tassi di interesse di mercato.

Lo scopo di tali operazioni di mercato aperto è di guidare i tassi di interesse a breve termine, che quindi influenzano i prezzi a più lungo termine e l’attività finanziaria complessiva. Ma il Giappone non è l’unico paese interessato. Non è la prima grande banca centrale a portare il grassetto a meno di zero.