L’indice EU Stoxx 50 potrebbe scivolare più in basso in vista della riunione sulla politica monetaria della BCE

L’indice EU Stoxx 50 potrebbe scivolare più in basso in vista della riunione sulla politica monetaria della BCE

L’indice EU Stoxx 50 dovrebbe essere influenzato dal prossimo incontro sulla politica monetaria della Banca centrale europea a Francoforte. La decisione dovrebbe comportare la possibile introduzione di tassi di interesse negativi, che potrebbero portare ad un forte calo del valore dell’euro. La preoccupazione principale è il fatto che le condizioni economiche nel Regno Unito sono state deboli per diversi mesi, causando un calo del dollaro USA contro l’euro e il tasso di cambio del Regno Unito con il resto del mondo.

L’economia britannica è in declino dall’inizio della recessione globale nel 2020 e non si è ripresa negli anni successivi alla crisi. Allo stesso tempo, c’è stato un calo significativo della quantità di denaro che fluisce dal Regno Unito in Europa. Questi due fattori significano che l’euro ha perso il suo potere d’acquisto, il che rende più importante avere una moneta forte.

Infatti, si prevede che il recente annuncio della Banca centrale europea che sta per aumentare i tassi di interesse dallo 0,5 allo 0,75 per cento porterà a un ulteriore deterioramento del valore dell’euro. L’ufficio statistico dell’Unione europea ha stimato che l’aumento del tasso di interesse comporterà una perdita di un punto sul tasso di cambio EUR / USD, il che significa che il valore dell’euro scenderà di circa venticinque sterline britanniche, o circa trenta dollari statunitensi.

Tuttavia, ciò non significa che l’euro cadrà immediatamente di valore, poiché rimane su una traiettoria di ripresa dopo una grave battuta d’arresto negli ultimi mesi. Tuttavia, la debolezza del valore dell’euro potrebbe essere compensata da uno scenario economico globale più equilibrato che includa un dollaro USA più forte, che provocherebbe un apprezzamento dell’euro rispetto al dollaro USA.

Secondo un’indagine condotta dalla Banca centrale europea, infatti, molte istituzioni finanziarie europee stanno valutando la possibilità di un ulteriore indebolimento dell’euro nel caso in cui la Banca d’Inghilterra alzi i tassi di interesse. Tuttavia, non è ancora chiaro se il governo britannico accetterà questo annuncio.

L’ufficio statistico dell’Unione europea ha stimato che ci sono diversi motivi per cui la Banca d’Inghilterra potrebbe aumentare i tassi di interesse e questo includerà un aumento dell’inflazione, un livello inferiore del prodotto interno lordo del Regno Unito, un calo del prodotto interno lordo del Regno Unito reddito nazionale e l’aumento del rischio di un crollo finanziario. crisi.

Secondo la BCE, l’inflazione dovrebbe salire al due percento quest’anno e un altro aumento al tre percento l’anno successivo, il che potrebbe comportare un indebolimento dell’euro rispetto al dollaro USA. Di conseguenza, la BCE può decidere di mantenere la sua politica di interesse zero al fine di garantire che l’inflazione rimanga stabile.

La Banca centrale europea si aspetta anche che il Regno Unito subisca un calo del PIL nel terzo trimestre di quest’anno, che si prevede si tradurrà in un ulteriore calo del prodotto interno lordo del Regno Unito. D’altra parte, gli analisti prevedono che il Regno Unito continuerà a riprendersi dalla recessione globale e i dati sulla disoccupazione dovrebbero stabilizzarsi.

Secondo un’indagine condotta dalla Banca centrale europea, le istituzioni finanziarie hanno identificato tre principali rischi in relazione all’economia del Regno Unito, tra cui un possibile aumento dell’ammontare dei prestiti in sofferenza, un aumento dell’ammontare dei fallimenti commerciali e industriali e un livello più elevato di insolvenza della carta di credito. Tuttavia, la maggior parte delle istituzioni finanziarie rimane fiduciosa che il Regno Unito rimarrà resiliente durante questo periodo e la Banca centrale europea rimane fiduciosa che raggiungerà il suo obiettivo di un tasso di disoccupazione in calo.

Nonostante ciò, gli esperti ritengono che il Regno Unito dovrà affrontare una sfida significativa da parte delle economie emergenti come la Cina, soprattutto in termini di scambi. Tuttavia, gli esperti ritengono che il Regno Unito supererà questa sfida poiché il Regno Unito rimane un leader economico globale. Di conseguenza, è probabile che rimanga uno dei pilastri economici più forti per l’Unione europea. Alla fine, è importante che tutti gli investitori ricordino che, sebbene le prospettive economiche per il Regno Unito siano positive, le possibilità di instabilità finanziaria sono piuttosto ridotte.

È probabile che l’euro scivoli significativamente più in basso mentre gli investitori tentano di prevedere se l’Unione europea rimarrà forte o crollerà completamente. La condizione attuale dell’euro ci ricorda che è molto improbabile che crolli presto. Pertanto, se stai investendo in azioni, obbligazioni o qualsiasi altra forma di sicurezza finanziaria, dovresti rimanere consapevole dei rischi connessi e cercare di proteggere il tuo investimento prendendo decisioni di copertura adeguate.